Domanda:
C'è un modo più veloce per carbonare un barilotto banale?
PMV
2010-11-10 00:28:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Attualmente, se voglio la mia birra "oggi", metto il gas nel tubo di uscita alla pressione target desiderata. Quindi appoggio il fusto sulle ginocchia e lo faccio oscillare delicatamente per circa 20 minuti, finché non sento più bolle. Poi l'ho lasciato riposare per qualche ora.

C'è un modo più semplice per carbonizzare velocemente? Odio dover scollegare il tubo del gas per estrarre il fusto dal frigorifero e odio stare seduto per terra a trattare un barilotto banale come un bambino.

Tre risposte:
#1
+7
J Wynia
2010-11-10 00:58:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Bene, assicurati che la birra sia fredda prima di pressurizzare e agitare. Più freddo è il liquido, più CO2 può assorbire. Altrimenti, per quanto ne so, non puoi andare molto più veloce di quanto hai detto.

#2
+4
sgwill
2010-11-10 00:31:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questo è il metodo più veloce che conosco.

Ma ho smesso di farlo. Potrei essere solo io, ma ho scoperto di preferire un approccio leggermente più lento. Alzerò la pressione per 2-3 giorni e la lascerò riposare in frigorifero finché non avrà la pressione giusta.

Potrebbe non fare molta differenza, ma la carbonatazione è diversa nella mia bocca.

#3
+2
paul
2012-07-25 00:16:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho sentito dire che la gassazione attraverso un tubo immerso nella birra è più veloce, ad esempio attraverso il tubo di immersione, collegando la CO2 alla linea di uscita o utilizzando uno speciale coperchio del fusto di gasatura.

Puoi anche creare il tuo coperchio per la carbonatura fai da te.

Ho sentito che questo metodo può dimezzare il tempo o anche meglio.

Non l'ho mai provato, quindi non posso garantire la sua efficacia. Ho sentito che ha pro e contro.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 2.0 con cui è distribuito.
Loading...